The Barzakh / Lo spazio liminale - Castel del Monte

MOATAZ NASR

The Barzakh / Lo spazio liminale

a cura di

ACHILLE BONITO OLIVA

CASTEL DEL MONTE (BT) – 1 giugno/ 30 novembre 2019

Inaugurazione: Sabato 1 giugno, ore 18.00

Castel del Monte rappresenta non soltanto un esempio di grande architettura del passato, ma piuttosto per la sua singolarità sembra poter sempre più diventare il teatro espositivo d’incontro tra diverse culture, afferma Achille Bonito Oliva.

E’ in quest’ottica che il Polo Museale della Puglia diretto da Mariastella Margozzi, insieme alla Impresa Leopizzi 1750 in collaborazione con il concessionario Nova Apulia presentano nel castello diretto da Elena Silvana Saponaro la grande mostra dell’artista egiziano Moataz Nasr (Alessandria, 1961) invitato a dialogare con gli spazi del castello federiciano più affascinante e misterioso.

Con la curatela di Achille Bonito Oliva, opere site specific e nuove produzioni danno vita (da giugno a novembre 2019) al progetto dal titolo “The Barzakh / Lo spazio liminale”.

Lo spazio liminale, dalla radice latina limen = soglia, è il concetto che indica l’attraversamento di uno spazio di transizione che genera trasformazione, metamorfosi sino a una nuova coscienza e identità.

Riportato a Castel del Monte definisce questo particolare spazio architettonico come la soglia tra due diversi mondi, quello Occidentale e Orientale, che si fondono nell’evidente scambio di conoscenza, citazione e contaminazione.

L’artista si è a lungo documentato e interrogato sulla filosofia che può aver ispirato la costruzione del castello. “Il suo attraversamento mi ha posto più domande che risposte - ha dichiarato - ho deciso così di lasciare che l’edificio mi parlasse. Già nel cortile interno, che è il cuore del castello, circondato dalla pietra che delimita la visione del cielo ho percepito la sensazione di una soglia che divideva due mondi. E’ il concetto di spazio liminale, centrale anche nella cultura Sufi che lo chiama “Barzakh”. Può essere stata questa l’ispirazione? Può essere stato concepito Castel del Monte come uno spazio di trasformazione e metamorfosi?”.

L’artista ha così puntato l’attenzione sull’articolazione degli spazi, osservando la sequenza di finestre, scale, volte. La celebrazione del dettaglio diventa la strategia creativa di Moataz Nasr che propone nuove forme in una serie di sculture in legno e intarsi di madreperla e conchiglie progettate per il primo piano del castello. Mentre nel grande vuoto ottagonale dell’atrio centrale, l’artista rende omaggio alla relazione culturale tra le religioni attraverso la scultura “Minaret” che richiama nella sua astrazione alla spiritualità della propria origine, nella forma di un minareto di legno e vetro.

La magnificenza dell’esterno viene celebrata dell’opera “Maze”, un percorso di prato, realizzato sulla geometria di parole dell’antico carattere cufico che porta al suo interno un messaggio di estrema attualità: “No religione in politica e politica in religione”.

Moataz Nasr, artista di fama internazionale, nel suo lavoro multimediale e interdisciplinare e lo sconfinamento dei linguaggi realizza un felice corto circuito tra culture e civiltà. L’intera mostra è un percorso iniziatico che dall’esterno porta all’interno, in un rapporto di scala con l’architettura e la storia, la natura e la memoria che celebra la coesistenza delle differenze.

Le attività espositive e didattiche rientrano nell’ambito del Progetto “Il Grande Racconto” a cura di Nova Apulia e all’avviso pubblico della Regione Puglia relativo alle attività Culturali di cui il Polo Museale è partner.

MOATAZ NASR, nasce ad Alessandria d'Egitto nel 1961.

Ha rappresentato l’Egitto alla 57 ° Biennale di Venezia nel 2017 e partecipato ad appuntamenti internazionali di massimo prestigio come le Biennali di Seoul, San Paolo, Bogotà. In allegato immagini e biografia espositiva.

Tra le mostre collettive più recenti ricordiamo "The See Is My Land", a cura di Francesco Bonomi ed Emanuela Mazzonis (MAXXI, Roma, 2013); "Metropoli. Afriques Capitales ", a cura di Simon Njami (La Villette, Parigi, 2017); "Sensi del tempo: video e film d'arte africana" (LACMA e The Smithsonian National Museum of African Arts, Washinton, 2017). Nel 2018 è stato invitato a partecipare alla Biennale di Yinchuan, Cina, a cura di Marco Scotini e alla Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea (ICAE2018), a Yarevan, in Armenia, a cura di Mazdak Faiznia. Le mostre personali più recenti sono: "The Tunnel", Galleria Continua / Beijing, 2012 e "Avalanche" Galleria Continua / Les Moulins, 2016. Nel 2017 è stato selezionato per rappresentare l'Egitto durante la 57 ° Biennale di Venezia con l'installazione "The Mountain". Nel 2018, è stato invitato a partecipare ad "Abu Dhabi Art 2018 Beyond" e a creare un'opera site specific nei siti storici di Al Ain. Tra gli impegni del 2019 la mostra personale in settembre da Galleria Continua a San Gimignano, progetti per Art Dubai Contemporary negli Emirati Arabi, la Cape Town Art Fair in Sudafrica, partecipazioni alla Biennale de L’Havana a Cuba e San Paolo in Brasile.

StampaEmail

VISITA GUIDATA CON INTERPRETE LIS - GIORNATA MONDIALE DELL'UDITO - CASTEL DEL MONTE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VISITA GUIDATA CON INTERPRETE LIS

GIORNATA MONDIALE DELL'UDITO

 CASTEL DEL MONTE

 DOMENICA 03 MARZO ORE 10:30 E 12.30

 

Domenica 03 marzo 2019 in occasione della GIORNATA MONDIALE DELL'UDITO e nell'ambito della giornata-evento "DomenicalMuseo" Nova Apulia organizza per la prima volta in assoluto presso Castel del Monte una visita guidata con interprete LIS con l'obiettivo di rendere l'arte, la storia e la cultura accessibile e fruibile da parte di tutti.

Castel del Monte, monumento simbolo della Puglia e sito UNESCO dal 1996, con questa iniziativa vuole collocarsi fra i primi siti nella BAT a curare progetti di turismo inclusivo cercando di abbatterle ogni tipo di barriere, non solo architettoniche. 

Nova Apulia S.c.a.r.l. opera In Puglia nella gestione dei servizi museali aggiuntivi su concessione del Polo Museale Regionale. Presso i castelli di Bari, Trani, Gioia del Colle e Castel del Monte e i musei archeologici di Taranto ed Egnazia ed al parco archeologico di Monte Sannace offre servizi di biglietteria, progettazione e vendita di prodotti editoriali e merchandising, visite guidate e laboratori didattici, produzione di eventi, mostre e concerti.

Due appuntamenti per domenica 3 marzo 2019:
alle ore 10.30 e alle ore 12:30 
costo procapite di € 5,00
Per informazioni e prenotazione: 
388.3026000, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

StampaEmail

"LA CORTE FEDERICIANA E L'SLAM: FEDERICO II E MALIK AL-KAMIL" - Castel del Monte

Domenica 10 marzo 2019 alle ore 10:30 Nova Apulia, società concessionaria del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per la gestione integrata dei servizi nei Castelli e nei Musei statali in Puglia, organizza una visita guidata a tema: "LA CORTE FEDERICIANA E L'SLAM: FEDERICO II E MALIK al-KAMIL": dalla corte arabo-normanna al viaggio di Federico II in terra Santa presso la corte dell'amico e sultano egiziano Malik al-Kamil.            

Un viaggio ricco di racconti e aneddoti sulla vita, sull'arte e sui rapporti di stima culturale, politica e scientifica di Federico II con il mondo mussulmano.        
La visita partirà con un numero minimo di 20 partecipanti.
Prenotazione obbligatoria.    
Per informazioni e prenotazioni contattare il bookshop Nova Apulia:        

Tel. 388.3026000 

Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

StampaEmail

CASTEL DEL MONTE - Presentazione del libro “CASTEL DEL MONTE- LA STORIA E IL MITO”-SABATO 09 MARZO ORE 10:30

Sabato 09 marzo 2019  alle h 10.30 presso la sala multimediale di Castel del Monte si terrà la presentazione del testo di Massimilano Ambruoso dal titolo "Castel del Monte - la storia e il mito", edito da Edipuglia (2018) nell'ambito della collana di studi storici Mediterranea.
Nel volume l’autore prova a dare una risposta scientificamente corretta ai numerosi interrogativi sorti nel tempo attorno alla celebre costruzione federiciana. Perché fu realizzato con pianta ottagonale? Quale era la sua funzione? Era un semplice castello difensivo od uno scrigno esoterico? O addirittura un tempio per la cura del corpo?

Con prefazione di Francesco Violante, il testo rappresenta il punto più avanzato del dibattito storiografico sul maniero andriese.

Potete acquistarlo nel bookshop presente all’interno di Castel del Monte.   
La presentazione del libro è organizzata da Nova Apulia, società concessionaria del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per la gestione integrata dei servizi nei Castelli e nei Musei statali in Puglia, in collaborazione con l'Associazione del Centro Studi Normanno-Svevi.
Prenderanno parte alla manifestazione la direttrice di Castel del Monte, dott.sa Elena Saponaro, il  presidente dell'Associazione del Centro Studi Normanno-Svevi, Francesco Violante, oltre che l’autore del volume, Massimiliano Ambruoso. 

Alla stessa seguirà una visita guidata a tema condotta da una guida del concessionario Nova Apulia, che riprenderà i contenuti del testo stesso. 

La manifestazione è aperta alle scolaresche ed a chiunque sia interessato alla storia del castello con prenotazione obbligatoria sia per la presentazione del libro che per la visita guidata.

Per informazioni e prenotazioni contattare il bookshop Nova Apulia: 388.3026000, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

StampaEmail

  • 1
  • 2
FaLang translation system by Faboba

 

Logo Polo 2018_small.jpg

logo MARTA 2